Suggerimenti per proteggersi dai furti

furto

Suggerimenti per proteggersi dai furti

L’estate è sinonimo di giornate soleggiate, lunghe uscite sul lago o griglie improvvisate, tante ragioni che portano a tenersi lontano da casa più del previsto.

Spesso si pensa erroneamente che i furti si svolgano principalmente in inverno a causa dei giorni più brevi e che i ladri agiscono solo nell’oscurità. Ci sbagliamo perché in estate tendiamo a rendere la vita dei ladri più facile per i furti con scasso chiamati “per intrusione”. Questo perché, tendiamo a lasciare finestre o balconi aperti per ventilare, siamo più spesso assenti e siamo meno vigili.

 

Ecco alcuni consigli per evitare, a basso costo, spiacevoli sorprese al rientro da una lunga assenza per godersi il sole, o semplicemente un ritorno dalle vacanze.

 

La prima regola, per quanto semplicistica possa sembrare, è bloccare la porta senza nascondere la chiave di scorta sotto lo zerbino, sul telaio della porta o nella fioriera accanto alla porta.

Tuttavia, se non siete un amante della porta chiusa, non mettere la borsa o gli oggetti di valore sui mobili proprio accanto alla porta d’ingresso – questo furto è troppo facile da compiere e spesso ci si ne rende conto troppo tardi.

 

Lasciate le finestre aperte? Mai quando siete assenti! Inoltre, aprire finestre e persiane durante il giorno, riscalda l’interno della vostra casa e sarà meno piacevole per la tua notte. Si consiglia quindi di arieggiare la mattina presto o a fine giornata, ma sempre quando siete presenti in casa..

Avete un balcone o un terrazzo? Non pensare che una finestra con un’imposta aperta sia una finestra chiusa perché si apre facilmente.

 

Approfittate di un bene semplice, disponibile e reciproco: i vostri vicini. Se avete dei buoni rapporti con loro, saranno loro stessi automaticamente a lanciare uno sguardo attento al vostro appartamento. Se possibile, provate a chiedere ai vostri vicini o ai vostri parenti di ritirare la posta durante le vacanze per non segnalare un’assenza prolungata.

 

È anche possibile, ad un costo inferiore, simulare una presenza, ad esempio di sera, lasciando accesa una lampada. È anche possibile optare per delle lampadine connesse dove poter regolare il tempo d’illuminazione e di spegnimento.

 

Un piccolo consiglio collegato: se sei un fan dei social network e i tuoi vari profili sono pubblici, è meglio non annunciare il proprio viaggio dall’altra parte del mondo per non tentare eventuali ladri a dare una sbirciata alla vostra casa. Non bisogna farsi prendere dalla paranoia,anche perché la maggior parte dei furti avviene senza lunghe osservazioni preliminari e soprattutto senza una ricerca approfondita della persona vittima. Limitare il vostro profilo ai vostri amici e conoscenti è già un primo passo.

 

La maggior parte di questi suggerimenti si possono applicare ai veicoli – aggiungendo l’accortezza di non lasciare alcun oggetto di valore (occhiali da sole, GPS, cellulari, ecc.) esposto e rendendo così minime le tentazioni.

Se avete dei buoni rapporti con loro, saranno loro stessi automaticamente a lanciare uno sguardo attento al vostro appartamento.

Nessun Commento

Posta un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Feedback

Questionario di soddisfazione

Nell'interesse di migliorare in maniera continuativa il Blog di SwissCaution, le sarremo grati se ci dedicasse 2 minuti per rispondere alle seguenti domande.

I dati raccolti saranno trattati in maniera confidenziale.

Un grazie in anticipo.

L’equipe SwissCaution.


S'inizia! Più tardi  

Altro... Consigli & Trucchi
Changement d heure
25 marzo 2018: cambio d’orario, quale impatto sul risparmio energetico?

Ma come risparmiare energia col cambio d’ora due volte all’anno? L'idea è di allinearsi con il sole naturale per ridurre...

Chiudi