25 marzo 2018: cambio d’orario, quale impatto sul risparmio energetico?

Changement d heure

25 marzo 2018: cambio d’orario, quale impatto sul risparmio energetico?

Il cambio d’orario: per alcuni un pretesto per lamentarsi quando si “perde” un’ora di sonno, per altri una vittoria sul tempo quando si “guadagna” un’ora di sonno e per altri una vera preoccupazione ecologica.

 

Ma come risparmiare energia col cambio d’ora due volte all’anno? L’idea è di allinearsi con il sole naturale per ridurre il bisogno d’energia. Ecco perché passiamo all’ora legale l’ultima domenica di marzo e all’ora solare l’ultima domenica d’ottobre.

Le prime discussioni sul cambio d’orario risalgono al 1784 ed erano già rivolte principalmente al risparmio energetico. Il cambio d’ora così come lo conosciamo oggi, ha avuto luogo in Svizzera nel 1981, al fine d’armonizzarsi coi paesi vicini.

Oltre a questo cambio d’orario che riguarda tutti, bisogna pensare anche alle semplici azioni che si possono adottare per ridurre il consumo di energia.

 

Ad esempio, non dimenticare di spegnere la luce quando si esce da una stanza o adattare il timer automatico, non lasciare che l’acqua del rubinetto scorra inutilmente mentre ci si lava i denti, scegliere elettrodomestici efficienti dal punto di vista energetico, usare il frigo per scongelare il cibo (il freddo rinfresca naturalmente il cibo nel frigorifero) e ricordarsi di scongelare regolarmente il freezer.

Si risparmia fino al 10% di consumo energetico rinunciando alla modalità stand-by.

Per ulteriori suggerimenti, si consiglia di consultare il nostro precedente articolo “Ridurre le spese per l’energia“.

 

Il cambio d’orario impone naturalmente un nuovo ritmo da adottare, causando dei disagi per alcune persone. Se si tende a soffrire per questo, meglio prendere in considerazione alcuni semplici consigli che, insieme a un po’ di pazienza, aiuteranno a superare il disagio:

  • non dormire fino a tardi, costringendosii ad alzarsi per essere abbastanza stancchi la sera;
  • mangiare a orari regolari;
  • fare un bagno prima di andare a letto;
  • non esporsi a forti luci bianche prima di andare a letto;
  • anticipare gradualmente il cambio d’orario postando dolcemente la sveglia e l’orario per andare a letto prima del 25 marzo per poi essere pronti all’ora X.

 

E voi, quali sono i tuoi consigli per ottenere il massimo dal cambiamento d’orario o dal risparmio energetico? Sentitevi liberi di inviarci i vostri commenti.

Passiamo all'ora legale l'ultima domenica di marzo e all’ora solare l'ultima domenica d’ottobre.

Nessun Commento

Posta un commento

Feedback

Questionario di soddisfazione

Nell'interesse di migliorare in maniera continuativa il Blog di SwissCaution, le sarremo grati se ci dedicasse 2 minuti per rispondere alle seguenti domande.

I dati raccolti saranno trattati in maniera confidenziale.

Un grazie in anticipo.

L’equipe SwissCaution.


S'inizia! Più tardi  

Altro... Consigli & Trucchi, Nostra selezione
Jeunes et indépendants
Giovani e indipendenti

Prendere il volo, camminare con le proprie gambe, sentirsi liberi... SwissCaution s’impegna a sostenere i giovani in questa importante fase...

Chiudi